Roma giungla

Titolo: Roma giungla

Autore: Saladini & Lucidi

Editore: Marsilio

Roma giungla è un noir ambientato tra Civitavecchia e Roma, dove il grande porto commerciale è la porta di ingresso per le partite di droga provenienti dal Nord Africa e dall’America del Sud, verso il grande mercato dell’area urbana di Roma, una vera e propria giungla, abitata non da animali feroci, ma da belve umane capaci di comportamenti molto più crudeli di qualsiasi animale. Sandro Sparta è un agente della Direzione Centrale dei Servizi Antidroga, ha il compito di controllare il porto di Civitavecchia, centro nevralgico dei traffici di droga verso la Capitale. Un compito difficile, quasi impossibile. La mafia calabrese con la collaborazione di quella nigeriana ha in mano il traffico di droga e della prostituzione della capitale e il controllo del porto di Civitavecchia è di fondamentale importanza. Per assicurarsi tale controllo, le cosche investono molti soldi, garantendo coperture adeguate ai loro collaboratori. Uno scultore di fama mondiale, Henry Boezie, è il capo di un gruppo di criminali appartenenti al gruppo nigeriano dei Black Axe, che gestisce per conto della mafia nigeriana le attività illecite, con la sua compagna, Alaba, maga ed indovina, le cui doti e premonizioni allargano i temi del romanzo anche agli antichi riti ancestrali africani. Tutto ha inizio dal furto di una partita di droga, che finisce in una cruenta guerra per il controllo del territorio, dove i nigeriani non vogliono perdere le posizioni acquisite, anzi combattono per guadagnare posizioni di maggior potere. Malaffare, criminalità, belle donne, personaggi famosi della politica, delle istituzioni e del jet set capitolino, arte e glamour, criminalità e illegalità, diverse angolazioni per poter ammirare lo stesso spettacolo. Un libro scritto a 4 mani, un buon risultato finale, una narrazione cruda e diretta, grande ritmo, con personaggi molto diversi tra loro, pieni di voglia di prevalere sugli altri, per non essere travolti.

2 pensieri su “Roma giungla

I commenti sono chiusi.