Persone per bene

Titolo: Persone per bene

Autore: Daniele Morelli

Editore: Scatole parlanti

 

Una giovane ragazza viene ritrovata a Pescara, uccisa a coltellate. Si chiama Isabella Mancini, studentessa di lettere, tutti la considerano una brava ragazza. Le indagini sono affidate al giovane vicequestore Gabriele Faieta, grande appassionato di musica rock, mancato chitarrista. Anche lui, un bravo ragazzo, la cui vita è stata segnata dall’esecuzione dei genitori per mano di un misterioso killer in circostanze mai chiarite. L’omicidio di Isabella devasterà la vita dei suoi genitori, ma anche altre vite saranno duramente colpite dagli esiti delle indagini che porteranno alla scoperta della mano che ha ucciso Isabella.

Un libro che racconta la vita in provincia, dove i giovani meno intraprendenti rischiano di bruciare le loro aspirazioni ed i loro sogni, per paura di fallire e di essere giudicati, con i genitori incapaci di infondere nei figli la fiducia in sé stessi, troppo impegnati a soddisfare le proprie esigenze. Sorprese e delusioni arrivano proprio dalla famiglia, quando i figli scoprono che i genitori non sono quello che credevano. Come capiterà alla migliore amica di Isabella, Nina, ed allo stesso Gabriele. Un libro che parla di giovani che sperano in un futuro migliore, ma che non sanno come conquistarselo, con un presente che dà loro poche certezze e molte delusioni. Una storia melanconica, di persone sole, che si aprono agli altri con difficoltà, scritta in modo lineare, sentimenti ed emozioni dei protagonisti resi in modo efficace, per una storia che colpisce e fa riflettere.

 

2 pensieri su “Persone per bene

I commenti sono chiusi.