Il visitatore notturno

Titolo: Il visitatore notturno

Autore: Jeffery Deaver

Editore: Rizzoli

Traduzione: Rosa Prencipe

A New York c’è un misterioso criminale che di notte entra in casa di donne sole mentre stanno dormendo, sposta oggetti, mangia o beve qualcosa, ruba indumenti intimi dai cassetti, lascia misteriosi messaggi scritti con il rossetto su carta di quotidiani. Nessun segno di effrazione o di scasso, l’uomo misterioso riesce ad aprire qualsiasi serratura, per questo è chiamato dagli investigatori il Fabbro. Le vittime restano sconvolte dalle visite, la loro intimità violata in modo devastante, tutte abbandonano le case in cui abitano per cercare rifugi lontani e sicuri. Il fabbro riesce a sapere tutto delle abitazioni delle vittime grazie ai filmati che loro stesse girano e pubblicano sui social, rendendo disponibili dettagli fondamentali per organizzare la forzatura delle serrature ed entrare con facilità nelle case.  Ogni effrazione è studiata con precisione maniacale, una incredibile capacità di aprire tutti i tipi di serrature, un criminale che semina panico e paura, colpendo le vittime con una violenza psicologica che spaventa più della violenza fisica. Ad indagare sul Fabbro arriva Lincoln Rhyme, il famoso criminologo che con la moglie Amelia Sachs e la sua fedele squadra di collaboratori, è in grado di trovare tracce sulle scene del crimine anche quando sono apparentemente inesistenti. Questo nuovo romanzo di Jeffery Deaver è un libro ad alta tensione con continui colpi di scena. Un criminale astuto e di grandissima intelligenza come il Fabbro mette a dura prova la formidabile squadra di Lincoln Rhyme. Il libro tratta molti temi intriganti e di grande attualità, come i pericoli creati dall’utilizzo dei social, la condivisione di immagini e filmati che possono mettere in pericolo l’incolumità delle persone, il seguire su internet gli imbonitori e gli spacciatori di false verità e di fuorvianti interpretazioni della realtà. Deaver inventa trame complesse e protagonisti geniali di grande intelligenza criminale, creando storie dove nulla è come sembra e dove solo alla fine si scopre la verità.

Il taglio di Dio

41TlLP4UIkL._SX325_BO1,204,203,200_

Titolo: Il taglio di Dio

Autore: Jeffery Deaver

Editore: Rizzoli

Il taglio di Dio è l’ultima avventura in ordine di tempo di Lincoln Rhyme e della sua compagna Amelia Sachs scritta da Jeffery Deaver, uno dei migliori scrittori di thriller di questi anni. La trama parte con l’omidicio di un famoso tagliatore di diamanti di New York e si sviluppa in molte direzioni e storie parallele che tutte si andranno a comporre al termine della storia. Inutile dire di più sulla trama, le cose sono talmente tante che per dire di più si dovrebbe in pratica copiare il libro. I romanzi che hanno Lincoln Rhyme come protagonista sono sempre ricchi di nozioni scientifiche e tecniche che arricchiscono in genere il racconto, aumentando l’interesse, senza essere mai pedante o pesante. Il protagonista indiscusso è Lincoln Rhyme che pur nei limiti della sua condizione di paraplegico, è una mente sopraffina, un uomo dalla cultura stupefacente, oltre che un investigatore formidabile, assecondato da collaboratori efficienti ed assolutamente fedeli che credono ai metodi di Lincoln e li applicano sempre alla lettera. I libri di Jeffery Deaver sono caratterizzati da continui cambi di scenario, storie parallele che sembrano non avere punti di contatto e poi però arrivano sempre a convergere, con situazioni sempre inedite ed originali, rendendo la lettura sempre piacevole e stimolante. Deaver tratta con disinvoltura sia argomenti scientifici che sociali, rendendo il libro attuale e stimolante. Questa volta sono i diamanti ad essere studiati a fondo così come la vita e l’organizzazione sociale delle comunità indiane in USA. Deaver è riuscito anche ad inserire nel libro delle aperture culturali di persone di religioni diverse ed in conflitto tra loro che riescono a superare tali difficoltà per raggiungere la pace e l’arminia in famiglia. Un libro ricco di spunti di vario tipo che conferma le capacità di Deaver di raccontare storie complesse, multiformi, con tanti argomenti sempre nuovi ed originali, senza mai perdere l’attenzione del lettore. Un libro da non perdere per coloro che amano i thriller.